Informazioni personali

La mia foto
Bene, comincio con il dirvi cosa penso io della cucina. Dunque, prima di tutto, io non sono una professionista ma solo una che ama cucinare e sperimentare. Esercitandomi con costanza, ho capito una cosa. .... Cucinare non richiede solo tempo, anzi, a volte siamo noi stesse a pensare che "spignattare" ci porterà via mezza giornata e non riusciremo a fare altro (e sappiamo tutte quanto abbiamo da fare in casa, soprattutto se non siamo solo casalinghe), ma richiede passione e .... uno scopo!!!! Qualunque esso sia: dare piacere se stessi, o al proprio marito o ai propri figli .... oppure la sfida di ricreare qualcosa visto fare da grandi chef aggiungendo, perchè no, un tocco personale, che lo renda ancora più gustoso. In ogni caso, qualsiasi sia il motivo che scegliamo per cucinare, sarà sempre valido e ci garantirà degli ottimi risultati. ... Cosa ne pensate ? Mi piacerebbe molto conoscere la vostra opinione, .... e ricevere i vostri consigli e, ..... soprattutto ricette !!!!! Io metterò a disposizione tutte quelle da me provate e inventate o modificate. Sarebbe bello faceste lo stesso !!!!! Grazie, Annie

sabato 10 novembre 2012

Torta della Nonna

... la torta della nonna è sicuramente uno dei dolci che amo di più e che faccio più spesso. L'ho fatta di nuovo, l'altra sera, in onore di Serena, una stupenda bimba di 4 mesi, figlia di 2 nostri carissimi amici, (ovviamente, lei non ha potuto darmi la sua opinione ....)
È una torta che va bene in tutte le stagioni; fresca d'estate e avvolgente d'inverno.
E poi, si può gustare in tutti i momenti della giornata. La mattina, a colazione; nel pomeriggio con il tè e  anche la sera, dopo cena.
Non è affatto difficile farla, anzi. È veloce e, se si segue bene la ricetta, il risultato è assicurato.

Ingredienti

Per la base di frolla il procedimento è sempre lo stesso.
400 g di farina (io uso "Il Molino")
2 uova grandi
150 g di burro
150 g di zucchero
1 bustina di lievito
1 bacca di vaniglia
la scorza di 1 limone

Per la farcitura

50 g di maizena
6 tuorli d'uovo (se usate quelle a pasta gialla, avrete una crema di un bellissimo colore)
500 ml di latte (parzialmente scremato)
1 baccello di vaniglia (non usate la vanillina, non è la stessa cosa)
150 g di zucchero la farcitura di crema pasticciera.

50 g di pinoli per la guarnizione

Preparazione.


Preparate la crema e mettetela in frigorifero coperta da pellicola "a contatto".
Mischiare la farina allo zucchero e al lievito. Poi, impastare con il burro fino ad ottenere un impasto cremoso. Aggiungere le 2 uova (se desiderate una frolla più "colorata", usate quelle a pasta gialla), i semi della bacca di vaniglia e la scorza di limone. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Spolverate con pochissima farina e avvolgetelo nella pellicola. Mettetelo a riposare in frigorifero per almeno una trentina di minuti.
Nel frattempo, accendete il forno a 160 gradi e mettete i pinoli in una tazza riempita d'acqua fredda.
Togliete dal frigorifero la pasta frolla e imburrate e infarinate una tortiera di 26/28 cm e alta 4 o 5 cm (meglio se in porcellana).
Prelevate circa 2/3 dell'impasto e stendetelo, lavorandolo con le mani, nella tortiera, cercando di mantenere lo stesso spessore (circa mezzo centimetro) per tutta la base e per le pareti della tortiera. Tagliate con un coltello l'eccedenza (questa operazione vi permetterà di verificare lo spessore delle pareti).
Versate dentro la crema pasticciera, facendo attenzione che arrivi fino al bordo della tortiera (e della frolla).
Infarinate leggermente il restante terzo della frolla e mettetelo su un foglio di carta forno, poi, usando un matterello anch'esso leggermente infarinato, formate un disco spesso circa 4 o 5 millimetri di dimensioni maggiori rispetto al diametro della tortiera.
Ora bisogna stendere questo disco sulla tortiera, "saldandolo" ai bordi della frolla nella tortiera. Ci sono due sistemi. Uno è quello di capovolgere il disco sulla tortiera, facendosi aiutare dal foglio di carta forno, ma bisogna essere molto veloci e relativamente decisi e precisi.
Un altro sistema è quello di avvolgere il disco sul matterello, partendo dalla parte inferiore del disco stesso, appoggiarsi al bordo della tortiera e srotolarlo.
con lo stesso matterello, passate sul bordo della tortiera, premendo un po', in modo da unire i bordi del disco con quelli della frolla nella tortiera. Automaticamente, l'eccesso si toglierà e otterrete una torta dal  "corpo unico".
Con questi avanzi, formate dei motivi da mettere sulla superficie della torta a mo' di abbellimento.
Ora prendete i pinoli e scolateli in un colino. Spargeteli sulla superficie della torta, mentre sono ancora ben bagnati (in questo modo, si incolleranno, durante la cottura), e ponete in forno per circa 40/45
minuti. Fate la prova stuzzicadenti, ma mai prima dei canonici 30 minuti.
lasciate nel forno a sportello aperto per ancora 5 minuti, poi toglietela e lasciatela raffreddare completamente.
Servitela così com'è o cospargetela di zucchero a velo ( a me piace "nature").

Torta della Nonna

Nessun commento:

Posta un commento