Informazioni personali

La mia foto
Bene, comincio con il dirvi cosa penso io della cucina. Dunque, prima di tutto, io non sono una professionista ma solo una che ama cucinare e sperimentare. Esercitandomi con costanza, ho capito una cosa. .... Cucinare non richiede solo tempo, anzi, a volte siamo noi stesse a pensare che "spignattare" ci porterà via mezza giornata e non riusciremo a fare altro (e sappiamo tutte quanto abbiamo da fare in casa, soprattutto se non siamo solo casalinghe), ma richiede passione e .... uno scopo!!!! Qualunque esso sia: dare piacere se stessi, o al proprio marito o ai propri figli .... oppure la sfida di ricreare qualcosa visto fare da grandi chef aggiungendo, perchè no, un tocco personale, che lo renda ancora più gustoso. In ogni caso, qualsiasi sia il motivo che scegliamo per cucinare, sarà sempre valido e ci garantirà degli ottimi risultati. ... Cosa ne pensate ? Mi piacerebbe molto conoscere la vostra opinione, .... e ricevere i vostri consigli e, ..... soprattutto ricette !!!!! Io metterò a disposizione tutte quelle da me provate e inventate o modificate. Sarebbe bello faceste lo stesso !!!!! Grazie, Annie

sabato 3 gennaio 2015

Stella Di Natale

.... Dunque.... io ricomincerei da qualcosa che addolcisca i cuori inariditi di chi ha dimenticato questo blog e deve essere "riaccalappiato".... e cosa c'è di meglio di un dolce? .... Le feste natalizie sono ormai praticamente terminate, ma il dolce di cui scrivo è, si, prettamente natalizio, ma si può fare tutto l'anno.... Nei prossimi giorni, metterò le ricette del nostro menu di Natale (mio e di Laura)... ma adesso iniziamo con ....


LA STELLA DI NATALE

.... in realtà, non so se questo sia il vero nome di questa torta, anzi, non so proprio come si chiami.... l'ha trovata mio marito su un giornale che gli è stato dato da Chiara.... una sua collega di lavoro patita di cucina.... (in questi giorni, metterò la ricetta di una torta buonissima che ha fatto lei e che mi ha gentilmente passato), ....
Naturalmente, come di consuetudine, quando si parla di dolci, è mio marito che si "espone" e devo dire che il risultato di questa torta è stato apprezzato da chi la ha assaggiata...
Mauro ha apportato qualche piccola modifica....

Ingredienti

- 2 rotoli di pasta sfoglia (rettangolare) .... sarebbe meglio farsela in casa, presto inseriró la ricetta
- 1 tuorlo d'uovo
- 4 o 8 mezze fette di arancia (in base alla grandezza della torta)
  (la ricetta originale parla di ananas, ma io ho preferito il gusto degli agrumi)
- savoiardi q.b. (più o meno una decina)
- liquore Grand Marnier q.b.
  (sarebbe Cointreau, ma il Grand Marnier è perfetto per l'abbinamento con l'arancia)
- circa 400 ml di crema pasticcera profumata con il Grand Marnier
- frutti di bosco vari a scelta (io ho usato fragole, more, ribes, lamponi, mirtilli)
- zucchero a velo q.b.


La ricetta che ho usato io, richiede anche 4 bignè e 400 ml di panna fresca per guarnire la torta.... io credo che così vada già bene.... trovo che sia più leggera e delicata ma molto gustosa...

Preparazione

Tagliare un quadrato di 24cm x 24cm (in base alla misura della leccarda da forno che userete) da uno dei due rotoli di pasta sfoglia.
Con la pasta sfoglia che avanza dal primo rotolo e utilizzando il secondo rotolo, ricavate 16 strisce di 24cm x 1,5cm.
Utilizzate 4 strisce per formare una cornice sul quadrato tagliato e applicatele. Con le altre 12 strisce, formate 3 quadrati che disporrete, ruotandole di 90 gradi (a formare 3 rombi), sopra il quadrato "incorniciato". Quindi, ritagliate dei triangoli che serviranno a chiudere gli spazi vuoti che resteranno quando metterete i rombi sul quadrato e a livellare la stella a 8 punte che avete creato.
Bucherellate, con i rebbi di una forchetta, il fondo del quadrato, per evitare che gonfi durante la cottura. Spennellate con il tuorlo d'uovo sbattuto e mettete in forno a 180º per circa 25/30 minuti (dipende dal vostro forno).
Una volta che sarà pronta (dovrete ottenere una stella a 8 punte con uno spazio quadrato interno, .... tipo un vaso), lasciate raffreddare. Nel frattempo preparate la crema pasticcera o, se preferite, usate una di quelle buste già pronte che richiedono solo l'aggiunta di latte. In ogni caso, ricordate di aggiungere anche un mezzo bicchierino scarso di Grand Marnier.
Quando la sfoglia sarà ben fredda, mettete un po' di Grand Marnier in una ciotola e intingeteci, molto velocemente, i savoiardi che dovranno essere bagnati ma non inzuppati, e riempite tutto lo spazio interno della stella di pasta sfoglia.
Quindi, ricoprite i savoiardi con la crema pasticcera, in modo da nasconderli per bene e avendo cura di non farne andare sui bordi della stella.
Disponete le mezze fette di arancia ai lati del quadrato interno e, al centro, componete una "scultura" con i frutti di bosco.... spolverate con zucchero a velo prima di servire..... e poi ditemi !!!!
Eccola:
Stella di Natale

variante con panna e bignè 

Aggiungi didascalia




2 commenti:

  1. Strabuona!! Posso confermare avendola assaggiata:-)

    RispondiElimina